Calendario

Calendario 2008


Il calendario Nastroflex, d’abitudine, si compone di due parti: quella superiore illustrata, quella inferiore con un trittico che riporta le settimane di tre mesi. Poiché questa tipologia di calendario, è stata adottata anche da Naxoflex e dalla Divisione Abrasivi Industriali, con un’ampia distribuzione all’estero da parte di entrambi i marchi, il trittico è stato progettato e realizzato con l’impiego esclusivo di numeri, per renderlo fruibile a livello internazionale. Nell’illustrazione, l’artista Milvio Cereseto ha collocato il coccodrillo sulla banchisa, sotto una spettacolare aurora boreale; iniziano così i viaggi di questa icona, il cui habitat è il mondo.

Calendario 2007


In coincidenza con l’adozione del nuovo simbolo/marchio, un coccodrillo stilizzato, Nastroflex ha affidato a Milvio Cereseto l’incarico di illustrare con tale novità il calendario di quest’anno. Con la congeniale tecnica ad acquerello, l’artista ha fornito un’interpretazione del soggetto collocato nel suo habitat naturale.

Calendario 2006


Anche per l’immagine del calendario 2006, Nastroflex è ricorsa a Milvio Cereseto, che nelle sue illustrazioni continua a ispirarsi alla tecnica di un noto artista del passato, ogni anno diverso. Dopo Okusai, Van Gogh e Manet, il modello di quest’anno è Paul Cézanne. Nell’interpretazione di Cereseto viene riproposta la montagna di Sainte-Victoire, un soggetto caro all’artista, ripetutamente eseguito per più di vent’anni, in particolare tra il 1902 e il 1906.

Calendario 2005


Come ormai da tradizione, Nastroflex è ricorsa all’artista genovese Milvio Cereseto per l’immagine del calendario 2005. Il tema consiste nell’illustrare ‘à la manière de’ un noto artista il contrasto tra la vivacità di una situazione e il suo riflesso levigato da Nastroflex. Dopo Okusai e Van Gogh, l’ispiratore di quest’anno è Claude Monet e l’immagine creata da Cereseto rispecchia una fotografia del ponte costruito dal grande impressionista nel proprio giardino sul modello dei ponti giapponesi, Alla fine dell’Ottocento, il ‘japanismo’ aveva fortemente influenzato la grafica, la pittura ed, evidentemente, anche l’architettura dei giardini.

Calendario 2004


Da diverso tempo, con una serie di variazioni sul tema, i messaggi Nastroflex sviluppano una costante visiva: sullo sfondo un paesaggio in situazione dinamica, in primo piano lo stesso paesaggio levigato.
Negli ultimi due anni, l’artista genovese Milvio Cereseto ricorre alla stessa iperbole ispirata alla tecnica espressiva di noti maestri. Un gioco raffinato, che lo scorso anno ha dato luogo a un omaggio a Hokusai, nel calendario 2004 ripercorre lo stile di Van Gogh.

2 of 3123
Back To Top